Abstract - Alida Caramagno, Tradizione archivistica e opportunità politica nelle carte di Marco Minghetti

  • Stampa

Il contributo ripercorre la storia archivistica del fondo Marco Minghetti tentando di dimostrare come questa rappresenti un valido punto di osservazione per la comprensione di questioni e aspetti che da questa esulano, per toccare diversi aspetti relativi alle carte dello statista bolognese. La tradizione delle carte si è rivelata come fortemente condizionata da logiche di opportunità politica e la sua ricostruzione ha offerto una chiave di lettura inedita per comprendere le motivazioni politiche e le finalità celebrative che condussero alla pubblicazione postuma dell’opera La Convenzione di settembre. Un capitolo dei miei Ricordi, una memoria in cui Marco Minghetti ripercorse gli eventi che condussero nel 1864 alla stipulazione della convenzione con la Francia di Napoleone III.

 

Parole chiave: Marco Minghetti; Convenzione di settembre; Biblioteca comunale dell’Archiginnasio di Bologna; Laura Acton; Paolo Beccadelli di Camporeale.

 

PROFILO
Alida Caramagno ha conseguito il dottorato di ricerca in Studi storici presso l’Università degli studi di Trento. Come archivista libero professionista ha collaborato tra l’altro alla redazione della guida on-line dell’Archivio di Stato di Firenze per i fondi di famiglie e persone, sta ultimando un intervento di riordino e inventariazione dell’archivio di Marco Minghetti ed è attualmente impegnata nel riordino e nell’inventariazione delle carte di Giovanni e Maria Pascoli.