Abstract - Karlo Ruzicic-Kessler, Il fronte interno. L'occupazione italiana della Slovenia 1941-1943

Torna all'indice                          Leggi l'articolo

 

Il saggio illustra alcuni aspetti dell’occupazione italiana della Slovenia durante la seconda guerra mondiale, quando la Slovenia fu annessa al Regno d’Italia e fu posta sotto un’amministrazione civile italiana. Sono affrontate le strategie militari e civili per gestire il conflitto e le ripercussioni della guerra sui diversi gruppi di persone in essa coinvolti. In Slovenia non si ebbe una contrapposizione militare su un fronte ben individuabile, bensì si assistette al sorgere di diversi fronti interni legati ai contrasti tra l’amministrazione civile e militare italiana e i collaborazionisti sloveni, alla repressione del movimento partigiano e della popolazione considerata, a torto o a ragione, connivente con l’opposizione armata al fascismo, e alle divergenze tra italiani e tedeschi nella gestione del territorio. Divisi tra guerra civile, collaborazionismo con il nemico, repressione brutale e internamento civile, la Slovenia e i suoi abitanti sperimentarono tutti gli aspetti dell’occupazione e della guerra.
Il saggio si basa su fonti d’archivio, diari e fonti secondarie nel tentativo di mostrare la varietà delle esperienze vissute dalla Slovenia tra il 1941 e la capitolazione italiana del 1943.

 

Parole chiave: Slovenia 1941-1945,occupazione italiana,Seconda guerra mondiale,occupazione tedesca,fronte interno

 

Profilo:

Karlo Ruzicic-Kessler si è addottorato all’Università di Vienna con una tesi sull’occupazione italiana della Jugoslavia tra il 1941 e il 1943, ed è attualmente ricercatore presso l’Istituto di ricerca storica moderna e contemporanea dell’Accademia austriaca delle Scienze (Österreichische Akademie der Wissenschaften) di Vienna. I suoi interessi di ricerca includono il fascismo, la storia della Jugoslavia e le relazioni internazionali durante la guerra fredda.
Ha al suo attivo diverse pubblicazioni, tra cui Italy and Yugoslavia: From Distrust to Friendship in Cold War Europe, in «Journal of Modern Italian Studies», 19/5 (2014), Togliatti, Tito and the Shadow of Moscow 1944/45-1948: Post-War Territorial Disputes and the Communist World, in «Journal of European Integration History», 20/2 (2014), Yugoslavia and its Western Neighbours 1945-1980 (con Michael Portmann), in «Zeitgeschichte», 5 (2014) e ha curato con Marija Wakounig, From the Industrial Revolution to World War II in East Central Europe (2011).